Ricerca, il Miur premia medicina, scienze e ingegneria

Un successo di squadra. In particolare, nell’ateneo di Cagliari, la facoltà di medicina fa capo a 6 progetti finanziati dal Bando Prin 2008, seguita da scienze con 5 e ingegneria con 2. “Dai cofinanziamenti del Miur, l’ateneo di Cagliari viene promosso con un incremento nitido. Basti pensare – spiega Vanna Ledda, pro rettore per l’internazionalizzazioneche nel 2007 i progetti Prin finanziati erano stati 41 di cui 5 con coordinamento nazionale in sede, su 183 presentati. L’anno precedente i ricercatori dell’università cagliaritana ne avevano presentato 184, con 49 approvati come unità locali di cui 10  con coordinamento nazionale”.

 

Bando Prin 2008. Come segnalato con la nota di ieri, 30 gennaio, nell’ambito dei Prin (Progetti di rilevante interesse nazionale) per l’anno 2008, il ministero per l’Università e la ricerca (Miur) ha ammesso al cofinanziamento 13 progetti con coordinatori nazionali inclusi in 56 unità locali di ricerca made in Cagliari (e non 69, come per un refuso indicava il titolo della nota stampa precedente). L’ateneo del capoluogo ha presentato un totale di 188 progetti. L’ammontare dei finanziamenti associati ai coordinatori nazionali è di un milione e 141 mila euro. Il finanziamento complessivo verrà reso noto il 20 febbraio. Infatti, il Miur ha fissato per il 19 febbraio la data entro la quale i coordinatori nazionali devono ripartire l’ammontare delle assegnazioni complessive. Il bando ha coinvolto 73 università e istituti di ricerca. Lo stanziamento totale del ministero ammonta a oltre 93 milioni di euro.

 

I filoni di ricerca. Dall’effetto dello stress ai sistemi biometrici multimodali, passando per i meccanismi molecolari epatici, le modificazioni del metabolismo, un sistema etilometrico intelligente, fino alla dipendenza da morfina e l’abuso di cannabinoidi. Ma il ministero ha ritenuto di eccellente valore anche i progetti su le varianti nei geni candidati all’obesità, il degassamento nelle eruzioni dominate da emissione di cenere, l’analisi su nuovi peptidi ormonali, le reazioni di scambio delle idrotalciti, l’interazione tra geni e ambiente nella sclerosi multipla e lo studio morfofunzionale delle ghiandole salivari. I 13 coordinatori nazionali designati dal Miur sono Sebastiano Banni, Marco Giorgio Baroni, Giovanni Biggio, Raffaello Cioni, Amedeo Columbano, Alessandra Concas, Gian Luca Ferri, Walter Fratta, Pierfranco Lattanzi, Marisa Marrosu, Alessandro Riva, Fabio Roli e Rinaldo Vallascas. Inoltre, anche per i rimanenti 132 progetti  rimangono aperti i canali della “premialità” della ricerca secondo quanto stabilito dall’art. 13 della legge regionale n.7/2007 che fa capo ai fondi stanziati dalla Regione ed erogati dall’assessorato alla programmazione alle università di Cagliari e Sassari. Red

 

Condividi su...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com