ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE

logo_ultimo_regione_sardegna

Tutti i 26 casellanti precari  che operano nell’area di Cagliari saranno assunti stabilmente tramite  un avviso di selezione pubblica predisposto dalle Ferrovie della Sardegna:  la procedura garantirà agli assuntori agli di essere  impiegati dall’Arst, dalle Fds e dalle Fms. Lo stabilisce un accordo firmato oggi a Cagliari dall’assessore regionale del Lavoro, Romina Congera, dall’assessore regionale dei Trasporti, Sandro Broccia, dai rappresentanti del ministero dei Trasporti, delle Aziende, delle Organizzazioni sindacali e del comitato Zona deprecarizzata.

Sarà la gestione governativa delle Fds ad indire – come recita il verbale – “una manifestazione di interesse aperta al personale in possesso di alcuni requisiti predefiniti”.

Gli idonei saranno inquadrati come avventizi per due anni e dovranno superare un “corso-concorso” che garantirà “una formazione multidisciplinare” per garantire la “massima occupabilità dei lavoratori oggetto di stabilizzazione”.

Dopo la fase di formazione professionale i lavoratori avventizi saranno impiegati “nei processi produttivi aziendali prioritari nell’ambito delle attività” della Metropolitana dell’area vasta di Cagliari: le manutenzioni delle ferrovie, i “compiti di operatore di esercizio” e in caso di necessità, la custodia del passaggio a livello.

“Esprimo la massima soddisfazione –  sottolinea l’assessore Congera –  per la firma dell’ accordo per la stabilizzazione occupazionale  dei 26 casellanti che rischiavano di perdere il posto di lavoro con l’automatizzazione della linea Cagliari-Monserrato. L’intesa – conclude l’esponente della Giunta regionale – consente finalmente a questi lavoratori di uscire dalla precarietà e di programmare un percorso di vita senza la paura di ritrovarsi disoccupati dall’oggi al domani”. Red

 

Condividi su...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com